Forum sur la musique classique
 
AccueilAccueil  FAQFAQ  RechercherRechercher  S'enregistrerS'enregistrer  MembresMembres  Connexion  

Partagez | 
 

 Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
AuteurMessage
Jean

avatar

Nombre de messages : 6652
Age : 74
Date d'inscription : 14/05/2007

MessageSujet: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   Lun 10 Mai - 23:28

Giovanni Battista Bononcini (né à Modène le 18 juillet 1670 et mort à Vienne (Autriche) le 9 juillet 1747) est un compositeur italien de musique baroque .


Biographie
Le premier professeur de Giovanni Bononcini est son père, Giovanni Maria (1642-1678), lui-même compositeur et musicien d'église à Modène. Après la mort de celui-ci, Giovanni étudie à Bologne, auprès de Giovanni Paolo Colonna.

Établi à Bologne, il est musicien à l'église San Petronio et compose de la musique instrumentale et religieuse. Il est nommé Maître de chapelle de l'église san Giovanni in Monte et fait partie de l’Accademia Filarmonica.

Il travaille quelque temps à Milan, puis à Rome où il fréquente des mécènes tels que les Pamphilj et Colonna. Il aborde alors le genre de l'opéra qui devait établir sa renommée dans toute l'Italie, et même toute l'Europe.

En 1698 il est en effet engagé à la cour de l'empereur du Saint-Empire Léopold Ier et il reste l'un des musiciens favoris de son successeur Joseph Ier, jusqu'en 1711. De passage à Berlin, il rencontre le jeune Georg Friedrich Haendel, de quinze ans son cadet, dont il éprouve avec dépit le talent précoce, et que, plus tard, il trouvera à nouveau sur son chemin.

De 1714 à 1719, à Rome, il est au service de Johann Wenzel. Puis, à partir de 1720, il s'établit à Londres, sous le patronage du duc de Marlborough. Le public londonien est alors complètement entiché d'opéra italien, et Haendel y a commencé une prestigieuse carrière. Les deux artistes vont se mesurer l'un à l'autre pendant de nombreuses années, soit dans la même entreprise, soit dans des organisations concurrentes. Ainsi, l'opéra Muzio Scevola comporte trois actes, le premier composé par Filippo Amadei, le second par Bononcini, le dernier par Haendel, afin de satisfaire à des délais très courts. Mais plus que de collaboration, il s'agit de productions rivales, chacun des protagonistes remportant tour à tour l'avantage. Les deux hommes enchaînent les créations à succès — pour Bononcini : Astarto (1720), Crispo (1722), Griselda (1722) qui remporte un véritable triomphe, Erminia (1723), Calfurnia (1724)... Bononcini bénéficie également d'un certain parti-pris contre Haendel, en réaction vis-à-vis de la dynastie hanovrienne. Mais l'opéra italien connaît maintenant des difficultés, et pendant que Haendel persiste, Bononcini quitte Londres après avoir quelque peu perdu la face dans une affaire de plagiat.

En 1733 il est à Paris et compose pour le Concert Spirituel. En 1737, il perd beaucoup d'argent à la suite d'une escroquerie. Il mène ensuite une existence errante, accueilli à partir de 1741, par la reine Marie Thérèse à Vienne, où il meurt.

Bononcini a été un compositeur prolifique et prisé dans toute l'Europe. Son œuvre comprend plus de soixante compositions scéniques, presque 300 cantates, des œuvres religieuses (messes et autres), de la musique instrumentale : concertos, sonates, symphonies, etc.

Œuvres
La Maddalena a' piedi di Cristo, Oratorio (1690)
Eraclea, Opéra (1692)
La Nemica d'Amore, Sérénade (1692)
San Nicola Di Bari, Oratorio (Rome, 1693)
L'amore eroica fra pastori (1696)
Il Trionfo de Camilla, Opéra (1696)
La clemenza di Augusto (1697)
La fede pubblica (1699)
Cefalo (1702)
Etearco (1707)
Maria fuggitivo (1708)
Astarto (1720)
Crispo (1721)
Griselda (1722)
Calphurnia' (1724)
Astianatte (1727)
Alessandro in Sidone (1737)
Revenir en haut Aller en bas
joachim
Admin
avatar

Nombre de messages : 16729
Age : 71
Date d'inscription : 19/08/2006

MessageSujet: Re: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   Mar 11 Mai - 9:12

J'ai seulement entendu de lui quelques cantates da camera qui à mon avis n'ont rien de particulier, c'est la même musique que celle d'autres compositeurs de l'époque.
Revenir en haut Aller en bas
joachim
Admin
avatar

Nombre de messages : 16729
Age : 71
Date d'inscription : 19/08/2006

MessageSujet: Re: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   Mer 12 Mai - 12:14

Catalogue des oeuvres : Source : http://www.haendel.it/

Oratorios et opéras

LA VITTORIA DI DAVIDE CONTRO GOLIA (oratorio, P. Seta), Bologna, Oratorio di S Fi1ppo Neri, 9 Marzo 1687; Modena, Oratorio di S Carlo, Lent 1687; musica perduta

GIOSUÈ (oratorio, T. Stanzani), Bologna, Oratorio di S Filippo Neri, 25 Marzo 1688; Modena, Oratorio di S Cado, Lent 1688;

LA MADDALENA A' PIEDI DI CRISTO (oratorio, L. Forni), Modena, Lent 1690 e 1700;

ERACLEA, OVVERO IL RATTO DELLE SABBINE (?S. Stampiglia, dopo N. Minato), Roma, Teatro di Tordinona, 12 Gennaio 1692; pasticcio con 20 arie di Bononcini

Non posso disperar - da ERACLEA di Giovanni Bononcini

Originally attributed to the early-to- mid 17th-century composer Sergio de Luca



LA NEMICA D'AMORE (serenata, Stampiglia), Roma, Palazzo Colonna, 10 Agosto 1692; libretto e musica perduta

SAN NICOLA DI BARI (oratorio, Stampiglia), Roma, Chiesa di S. Giacomo degli Spagnuoli, Lent 1693; Vienna, Cappella Imperiale, Lant 1699; Firenze, Compagnia di S Niccolò detta del Ceppo, 1699;

La Nemica d’Amore fatta Amante (serenata, Stampiglia), Roma, Palazzo Colonna, 10 Agosto 1693;

XERSE (Stampiglia, dopo Minato), Roma, Teatro di Tordinona, 25 Gennaio 1694;

TULLO OSTILIO (Stampiglia, dopo A. Monelli), Roma, Teatro di Tordinona, Febbraio 1694;

La costanza non gradita nel doppio amor d’Aminta (serenata, Stampiglia), Roma, Palazzo Colonna, 17 Agosto 1694;

MUZIO SCEVOLA (Stampiglia, dopo Minato), Rame, Teatro di Tordinona, 5 Febbraio 1695; Firenze 1696; Napoli, Teatro di San Bartolomeo, carnevale 1698; Torino, Regio Teatro, 1700.

LA NOTTE FESTIVA (serenata, Stampiglia), Roma, Piazza di Spagna, 5 Agosto 1695;

AMORE NON VUOL DIFFIDENZA (serenata, Stampiglia), Roma, Palazzo Colonna, 10 Agosto 1695;

AMOR PER AMORE (serenata, Stampiglia), Roma, Palazzo Colonna, 10 Agosto 1696;

Il Trionfo di Camilla, Regina de’ Volsci (Stampiglia), Napoli, Teatro di S. Bartolomeo, 27 Dicembre 1696, come LA RINOVATA CAMILLA, Roma, Teatro Capranica, 18 Gennaio 1698.

LA CLEMENZA D'AUGUSTO (C. Capeci), Roma, Teatro di Tordinona, 4 Febbraio 1691; solo il terzo atto da Bononcini, l’atto primo composto da de Luca, e il secondo atto da Carlo Pollarolo;

TEMISTOCLE IN BANDO (dopo A. Morselli), Roma, Teatro Capranica, Febbraio 1698; probabilmente composto da Bononcini;

LA FEDE PUBBLICA (D. Cupeda), Vienna, Cesarea Palazzo, 18 Gennaio 1699;

LA GARA DELLE QUATTRO STAGIONI (serenata, Cupeda), Vienna, 21 Aprile 1699;

BULEO FESTEGGIANTE NEL RITORNO D' ALESSANDRO MAGNO DALL'INDIE (serenata),Vienna, Cesareo Giardino della Favorita, 9 Agosto 1699; Bologna, 1699; come LA CITTÀ DI SION FESTEGGIANTE NEL RITORNO DI DAVIDE DALLA VALLE DI RAFFAIM (oratorio, testo revisionato da A. Bianchi), Bologna, 1702

I VARI EFFETTI D'AMORE (scherzo musicale, Cupeda, dopo Minato), Vienna Neustadt, 1700; musica perduta

LA CONVERSIONE DI MADDALENA (oratorio, ?R. Rodiano), Vienna, Cappella Imperiale, Lent 1701; Bologna, Oratorio del Santissimo Sacramento, Aprile o Maggio 1723;

GLI AFFETTI PIÙ GRANDI, VINTI DAL PIÙ GIUSTO (Cupeda), Vienna, Teatro della Favorita, 30 Agosto 1701;

CEFALO (pastorella, atto 1, A. Guidi), Berlino, Teatro di Litzenbourg (ora Charlottenburg), primavera 1702;

POLIFEMO (atto primo Attilio Ariosti), Berlino, Teatro di Littenbourg, estate 1702;

PROTEO SUL RENO (poemetto drammatico, P. Bernardoni), Vienna, 19 Marzo 1703;

II FIORE DELLE EROINE (trattenimento, Cupeda), Vienna, 10 Luglio 1704;

IL RITORNO DI GIULIO CESARE VINCITORE DELLA MAURITANIA (festa, Cupeda), Vienna, Dicembre 1704 o 1705;

PASTORELLA, Roma, Ambasciata Veneziana, Febbreaio 1705; come LOVE'S TRIUMPH, Londra, Teatro Haymarket , 26 Febbraio 1708; parte dell’atto terzo 3 solo composto da Bononcini, Atto primo composto da C. Cesarini, mentre l’atto 2 composto da G. Lulier, con aggiunte (solo per l’atto terzo ?) di Alessandro Scarlatti;

LA NUOVA GARA DI GIUNONE E DI PALLADE TERMINATA DA GIOVE (poemetto drammatico, Bernardoni), scritto per Vienna, 26 Luglio 1705;

LA REGINA CREDUTA RE (M. Noris), Venezia, Teatro di Sant'Angelo, carnevale 1706; con il titolo di SEMIRAMIDE, Brunswick, 1708;

ENDIMIONE (? S. Stampiglia, dopo F. de Lemene), Vienna, Palazzo di Belfonte, 6 Luglio 1706; Vienna, Luglio 1720;

L'ORACOLO D'APOLLO (cantata con balletto), Vienna, 1707;

ETEARCO (Stampiglia), Vienna, carnevale 1707; Londra (revisionato da N. Haym), Teatro di Haymarket, 10 Gennaio 1711;

TURNO ARICINO (Stampiglia), Vienna, Teatro della Favorita, 26 Luglio 1707; come ALMAHIDE (1710)

MARIO FUGGITIVO (Stampiglia), Vienna, teatro di corte, 8 Febbraio 1708; Wolfenbuttel, 1710; Brunswick, circa 1710; 11 arie, revisionate da J. Heideggcr, come ALMAHIDE (1710)

IL NATALE DI GIUNONE FESTEGGIATO IN SAMO (componimento, Stampiglia), Vienna, teatro di corte, 21 Aprile 1708;

LI SAGRIFICI DI ROMOLO PER LA SALUTE DI ROMA (componimento, Stampiglia), Vienna, 26 Luglio 1708;

ABDOLOMINO (Stampiglia), Vienna, teatro di corte, 3 Febbraio 1709; Napoli, Teatro di S. Bartolomeo, 1 Ottobre 1711;

CAIO GRACCO (Stampiglia), Vienna, teatro di corte, 16 Febbraio 1710;

MUZIO SCEVOLA (? Stampiglia, dopo Minato), Vienna, teatro di corte, 30 Giugno 1710: alcuni richiami a MUZIO del 1695

ENEA IN CAONIA (componimento, Stampiglia), scritto per Vienna, 19 Marzo 1711, musica perduta

L'ARRIVO DELLA GRAN MADRE DEGLI DEI IN ROMA (componimento, Stampjgila), Milano, Teatrino di Corte, 6 Maggio 1713;

SACRIFICIO A VENERE (serenata, P. Rolli), Roma, Pinza de' SS Apostoli, 28 Agosto 1714;

ASTARTO (Rolli, dopo A. Zeno, P. Pariati), Roma, Sala Capranica, Gennaio 1715; Cresmir (ora Kromeriz) Estate 1730;

ERMINIA (5 atti), Roma, Teatro della Pace, carnevale 1719;

ETEARCO (Stampiglia), Roma, Teatro della Pace, carnevale 1719; alcune arie da ETEARCO del 1707

ASTARTO (Rolli, dopo A. Zene, Pariati), Londra, Teatro Haymarket, 19 Novembre 1720; Amburgo, 20 Ottobre 1721; Londra, Teatro Lincoln's-Inn-Fields , 26 Febbraio 1734; Molto è stato preso da ASTARTO del 1715.

CRISPO (G. Lamer), Roma, Sala Caprinica, carnevale 1721; Pesaro, Pubblico Teatro de1 Sole, carnevale 1730;

MUZIO SCEVOLA (Rolli), Londra, Teatro di Haymarket, 15 Aprile 1721; Amburgo, 7 Gennaio 1723; Solo il secondo Atto di Bononcini, il primo di F. Amadei, il terzo di Handel;

L'ODIO E L'AMORE (Rolli, dopo Noris), Londra, Teatro di Haymarket, 20 May 1721; Brunswick, carnevale 1724; come CIRO, Wolfenbuttel, Teatro Ducale, 15 Maggio 1724;

CRISPO (Rolli, dopo Lemer), Londra, Teatro Haymarket, 10 Gennaio 1722; molto è stato preso da CRISPO del 1721;

GRISELDA (Rolli), Londra, Teatro Haymarket, 22 Febbraio 1722; Londra, 22 Maggio 1733;

ERMINIA (Rolli), Londra, Teatro Haymarket, 30 Marzo 1723; molto ripreso dalla versione omonima del 1719

FARNACE (dopo L. Morani), Londra, Teatro Haymarket, 27 Novembre 1723;

CALFURNIA (Haym, dopo O. Braccioli), Londra, Teatro Haymarket , 18 Aprile 1724;

ASTIANATTE (?Haym, dopo A. Salvi), Londra, Teatro Haymarket, 6 Maggio 1727;

AMORE PER AMOR (festa pastorale), Londra, Teatro Haymarket , 24 Giugno 1732; libretto e musica perduti

FARNACE (dopo A. Luchini), Lisbona, Sala dell’Accademia alla Piana della Trinità, 26 Dicembre 1735, è possibile che la musica sia in parte o tutta di Giovanni Bononcini, musica perduta

ALESSANDRO IN SIDONE (dopo Zeno, Pariati), Vienna, Kleines Hoftheater, 6 Febbraio 1737;

EZECHIA (azione sacra, Zeno), Vienna, cappella Imperiale, 4 Aprile 1737;

ZENOBIA (Metastasio), scritta per Vienna, 28 Agosto 1737, musica perduta

?FERASPE, Vienna;

GL'AMANTI FELICI, cantata, 3vv;

GELOSIA, MADRE D'AMORE, cantata, 2vv;

COSI L'INTENDO O FILLI, serenata, 4vv;

INFELICE MIA SORTE, serenata, 3vv, A-Wgm (di autenticità dubbia)

NON AMO, E AMAR DESIO, serenata, 2vv;

SILVIO TRIONFANTE DEGL'AMORI DI DORINDA E CLORI, serenata;



Cantate per voce sola

4 Cantate a voce sola, bc (Lucca, c. 1700):

Arde il mio petto amante;
D’un mirto all'ombra;
Quando parli e quando ridi;
Sulla sponde d'un rio.


12 Cantate e duetti (1721)

Barbara ninfa ingrata, con 2 violini;
Care luci del mio bene, con 2 violini;
Da te che pasci ogn'ora;
Dolente e mesta;
Ecco Dorinda il giorno, con 2 violini;
Già la stagion d'amore;
Lasciami un sol momento;
Le tenui ruggiade, con 2 violini;
Misero pastorello, con 2 violini;
O frondoso arboscello;
O muta tortorella;
Siedi Amarilli mia, con 2 violini.


1 Meslanges de musique latine, françoise et italienne (Parigi, 1725):

Impara a non dar fede.



Circa 250 non pubblicate cantate, tutte con basso continuo a meno che non sia indicato altrimenti; quelle con asterisco indicano il primo nome attribuito a Bononcini

Acceso da bei lumi;
Ad onta del timore (persa);
Ah non havesse non permesso;
Ai begli occhi del mio bene, con 2 violoncelli;
Alla beltà d'un volto;
*Alle sue pene intorno, con violoncello;
Allor che il cieco nume (Paglia);
Allor che in mille petti;
*Amai ed amo ancora;
*Amarissime pene;
Amo e l'ardor ch'io sento;
Amo e ridir nol posso;
Amo ma poco io spero;
Amo peno gioisco soffro
*Amor che far deggio;
Amore e come mai, (perduto);
*Amor non ho più core;
Amor tiranno amor;
Amo sì, ma non so dire;
Anche i tronchi anche le rupi;
Anima del cor mio;
Api che raccogliete;
*A piè della sua Clori;
*Aure che sussurranti;
Aure voi che sì liete foste;
*A voi che l'accendeste (Paglia);
Bei crini d'oro;
Belle labbra porporine, con 2 violoncelli;
Biondi crini chiome vaghe;
Brama d'esser amante
Care fonti erbette e fiori;
*Celinda anima mia;
Cento pastori e Cento pianger;
Che disco che amore, con flauto;
Che Dori è la mia vita;
Che tirannia dì stelle;
Chi non prova amor in petto;
Chi non sa che sia tormento;
Ch'io canti mi dicesti;
Ch'io ti manchi di fede;
*Chiudetevi per sempre;
Cieco Nume tiranno spietato;
Clori bell'idol mio fido amator;
*Clori bell'idol mio or che dura;
Clori dunque mi lasci;
Clori mio ben mia vita;
Clori mi sento al core;
Clorinda mio core;
Clori perché mi fuggi, (perduta);
*Clori saper vorrei qual sia;
Clori svenar mi sento, con 2 flauti;
Col arco d'un ciglio;
Come lacrime il cigno dolente - con violoncello per Sophie Charlotte, Regina di Prussia;
Come siete importuni;
*Con che fasto in sen di Flora;
*Con lusinghiero inganno;
Con trasparente velo, 1702;
Correa dietro a spocori;
Corre dal monte al prato, con 2 violoncelli;
Da che Tirsi mirai;
Dal dì ch'il Ciel severo, 1696;
Dal dì ch'io non vi veggio;
*Dal geminio spiendor;
Dal giorno fortunato (Paglia);
*Dalisa oh dio che novità;
Daliso m'intendi non voglio;
*Dall’incurvato ferro;
*Dall'ingiuste querelle;
Deh tu m'insegni amore;
Del chiaro rio il mormorio;
Della beltà, see Alla beltà;
Del suo fedele e taciturno ardore;
Del Tebro antico in su;
Del Tebro in su la riva
Di smiringa la bella;
*Ditemi o care selve;
*Di Venere dolente;
Di virtude s'è armata;
*D'ogni puro candore;
Dopo lunga tempesta;
Dove bambino rivo;
*Dove con ampio giro;
Dove le pianto giro;
Dove sei mia bella Irene;
E bella Irene e vanta;
Ecco da me partita;
*E la rosa regina dei fiori;
Entro d'ombrosa valle;
Elrano ancora immote;
E un martirio della costanza
Ferma Borea che tenti (Pamphili);
Ferma l'ardita prova;
Filli del tuo partire;
Fillide mia se t'amo;
Filli mia, mio bel tesoro;
Filli, mio ben mia speme;
Filli vezzosa oh dei;
Fra catene haver il piede;
Fra dubbiosi pensieri;
Fuori di sua capanna, con flauto;
Gelosia so che t'affanna;
Genio che amar volea, 2 versioni;
Giacea di verde mirto;
Già fugana le stelle (Paglia);
Già la ridente aurora, con 2 violoncelli;
Già tra l'onde, attribuita ad Antonio Bononcini;
Già tutti, see Tutti;
*Godea dolce sapore Tirsi:
Il mio cor fu sempre mio;
*Il partir dal caro bene;
*lncominciate a piangere;
Incredule Amarilli, (perduta);
In due luci vezzosette;
Infelice quel cor che vi crede;
Ingrata Lidia hai vinto;
In siepe odorosa;
In tante pene;
*In una valle amena;
*Io che a Filli lontano;
Io son lungi alla mia vita, 1701;
Io vi chiedo o salve amene, con due flauti;
Irene idolo amato Irene addio;
Irene idolo mio in questo;
*Irene mia che tanto bella;
Langue accesa d'amore;
Lascia dl tormentarmi tiranna gelosia;
Lidia bell'idolo mio, (perduta);
Lidia tu sai ch'io t'amo (Paglia);
Lidia schernito amante;
L'infelice Fileno assiso;
L'infelice tortorella, attribuito ad Antonio Bononcini;
Lontananza crudel, 1696;
Lontan dal tuo bel viso (Paglia);
Lo sapete occhi lucenti;
Luci belle pupille adorate, 1702;
Luci siete pur quelle;
Lumi vezzosi lumi;
Lunghi dalla mia Filli;
Lunghi da te mia bene;
Mai non s'udì cred'io, con due violoncelli;
Mai non vidi il sol;
*Mentre l'ascoso ardor;
Mercè d'amico raggio;
Mirat'occhi mirate;
Misero e che far deggio, con 2 violoncelli;
Nella stagion che di viole;
Nelle suole erudite;
Nell'orror più profondo, con 2 violoncelli;
Ninfe pastori ahimè, (perduta);
Non ardisco pregarti;
Non ho pace nel mio cor;
*Non per anche disciolta;
Non sa dir che pena sia;
Non sarei dei fior reina (Pamphili);
No più non vi crede;
O d'affetti gentil;
O Fileno, Filen crudele;
O Fille amata Fille, con 2 violoncelli;
O foriera del giorno;
Ohimè che mi risveglia;
O Irene Irene, see O Fileno;
O quanto amai diverso;
*Or nel bosco or nel prato;
O tu che sì fastosa;
Partenza che parti in pezzi;
*Partirò ma con quel core, con violoncello;
*Parto sì parto mio bene;
Passan i giorni e l'ore, (perduta);
Pastor come diverso, con due violoncelli;
Pende dal sen di Fille;
Peno e l'alma fedele;
Pensier che ti nutrisci;
Perchè dar non ti posso;
Perché non dirmi un sì;
Per due vaghe pupille;
Per sollevar quest'alma;
Per un colpo di sorte;
Piango in van dal idol mio;
Più dell'Alpi gelato;
Poiché Fille superba, con 2 violoncelli;
Poichè speme non v'è, con 2 violoncelli;
Presso allo stuol pomposo;
Prigionier di bionde chiome;
Pur vi riveggio ancora;
*Qual più cercando hai bella tiranna;
Quando la finirai di tormentarmi;
*Quando mai Cupido ingrato, con 2 violoncelli (Paglia);
Quando mai vermigli labri, 1702;
Quando m'innalza amore;
*Quando o bella io ti vidi;
Quanto peno e quanto piango;
Quanto piace a gl'occhi miei;
Quanto sarei felice;
Quella speranza o dio;
*Queste vermiglie note;
Rompi l'arco rompi i lacci;
*Sappia e pianga ogni core;
Scherza meco il destino (Paglia);
Sciolto in placidi umori;
Sconsigliato consiglio;
Se dal Indiche arene;
Se di Tantalo si dice;
Se ferir mi sapesti;
Sei nata a farmi piangere;
Sento dentro del petto;
*Se parti io morirò;
Se per soverchio duolo (Bernardoni);
Se v'è chi amanti peni, con 2 violoncelli;
*S’io piango e tu non m'odi;
Si t'intendo tu vuoi;
Soave libertade nasci, (perduta);
*So d'essermi d'amor, con violoncello;
Son io barbara donna;
Sono amante e due tormente, va da gamba;
Son tradita e pur non moro;
Sorge l'alba e torna il dì;
Sospirato ben mio dolcezza;
*Sovra il famoso fiume;
Sovra un bel poggio assisa;
Stanca di più penar;
*Stanco del tuo gran duolo;
Sulla sponda del mar stava Fileno (Conte di Chiaromonte);
*Sulla sponda odorosa;
Sulle ripe dell'Ebro;
Su tappeto odoroso d'erbe;
Sventurato Fileno siede va;
Sventurato Mirtillo e che farai;
Sventurato pastor, (perduta)
*Titolo dì costante non merta;
Tormento del mio core;
Torno a voi piante amorose, 2 flauti;
Tortorella al monte e al piano;
Tortorella che priva;
*Tra i smeraldi di prato gentile;
Tra l'amene delitie;
*Tra mille fiamme ardenti;
Tutti li miei pensieri (Bernardoni);
*Un dì che nel mio core;
Un dì tre pastorelle;
Usignuol che col mio pianto;
Va credi e spera, con 2 violoncelli;
Vado ben spesso;
Vago augelletto al patrio nido, con 2 violoncelli;
Vago prato ben ristori;
Vanno si ruscelletto contento;
Vantar alma di gelo, 1701;
Varie pene d'amore;
Vi conosco occhi bugiardi;
Vidi in cimento due vaghi amori;
Viver e non amar;
Viver lungi dal suo bene;
Voglio senza speranza;
Voi carbon chi animati;
Voi che tutto dolente;
Voi ch'io dica che t'adoro;
*Vo morir già che la sorte;
*Vorrei dirti addio mio bene.



26 Cantate attribuite a Bononcini e altri compositori messi fra parentesi:

Ahi Filli non più mia (Sarri);
Allor che dal bel nido (Gabrieli);
*Ardea di due begl'occhi (Bassani);
Arse lunga stagione (Mancini);
Aure che qui d'intorno (Bigaglia);
Chi la speranza ha (Mancini);
Come potesti mai (Bencini);
*Contentati mio core (Mancini);
Dall'arco d'un bel ciglio (Albinoni);
Dove Filli dove la chiamo, 1699 (Scarlatti);
Ecco il sole ceppi di gelo (Pistocchi);
E’ gran pena l'amare (Scarlatti);
Fra i raggi d'un bel volto (Gasparini);
Mi tormenta il pensiero (Scarlatti);
Non v'è pena maggior (Ariosti);
Ove rivolgo il piede (Mancini);
Peccai è ver, con violoncello (Bassani)
*Per consolar mie pene (Tosi, Pistocchi);
Poi ch’al vago seren (Albinoni);
Quanti affanni ad un coro (Scarlatti);
Rondinella vaga e bella (Magini);
*Schiera d'aspri dolori (Pasquini);
Sentite o tronchi e sani (Sarri);
*Si begl'occhi ho da lasciarvi (Perti);
*Son così geloso che per guardia (Mancini);
Taci o cor non sei (Benati);
Tutto acceso d'amore (Scarlatti).




Cantate per due voci


10 Duetti da camera, op.8 (Bologna, 1691).

2 in Cantate e duetti (1721):

Luci barbare spietate;
Pietoso Nume arcier.




Musica sacra


4 Messe brevi, 8vv, 2 org ad libitum, op.7 (Bologna, 1688);

The Anthem ....performated at the funeral of .. John Duke of Marlborough (1722);

4 cori per Marcus Brutus (J. Sheffield, A. Pope), Londra, Buckingham Palace, 11 Gennaio 1723;

Veni Jesu sponse chare, per soprano, violoncello e basso continuo, in Meslanges de musique latine, françoise et italienne (Parigi, 1728);

Laudate pueri;

Motetto con violoncello obbligato (Parigi, 1740);

Te Deum, del 15 Febbraio 1741;

4 Laudate pueri;

3 madrigali, ?1720-30, per l’Accademy of Ancient Music:

Foss'io quel rossignuolo, 5 vv, basso continuo;
Mentre lungo ti stai, 4vv, basso continuo;
Quanto lessi d'amore, 4vv, basso continuo;

Rosponsori, in g, T, B, basso continuo;

Christus Factus est, in F, 2 T, B, bc.



Musica strumentale



[12] Trattenimenti da camera a tre, 2 violoncelli, basso continuo (cembalo), op.l (Bologna, 1685);

[12] Concerti da camera a tre, 2 violoncelli, basso continuo (cembalo), op.2 (Bologna, 1685);

[12] Sinfonie a 5, 6, 7, e 8; 8 strumenti, basso continuo (organo); nos.5, 8-l0 con 1-2 tpt, op.3 (Bologna, 1685);

[12] Sinfonie a tre, 2 violoncelli, basso continuo (organo), Op.4 (Bologna, 1686);

[12] Sinfonie da chiesa a quattro, 2 violoncelli, viola, violoncello obbligato, basso continuo (organo), op.5 (Bologna, 1687);

[12] Sinfonie a due, violoncello, basso continuo (organo), op.6 (Bologna, 1687);

[8] Divertimenti da camera, violoncello/flauto, basso continuo (1722);

Musique pastorale, For the Birthday of the Sweet Angel: 2 suites di 8 dances each, for birthdays of Lady Mary Godolphin, 23 Novembre 1730 e 1731;

XII Sonate for the Chamber, 2 violoncelli, basso continuo (Londra, 1732);

Solo, a, violoncello, in Six Solos for Two Violoncellas (Londan, 1748).
Revenir en haut Aller en bas
Jean

avatar

Nombre de messages : 6652
Age : 74
Date d'inscription : 14/05/2007

MessageSujet: azerty   Jeu 21 Oct - 12:47

En voici un dont je ne connaissais que le nom...mais la découverte récente de sa musique m'enchante, par la beauté de ses arias:



celui ci-dessous, je l'ai en bonne place sur ma liste surtout grâce au ténor (Haute-contre) Cyril AUVITY dont je suis amoureux de la voix Wink :
Revenir en haut Aller en bas
Jean

avatar

Nombre de messages : 6652
Age : 74
Date d'inscription : 14/05/2007

MessageSujet: Re: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   Sam 20 Nov - 18:44

je me rends compte que ces trois enregistrements concernent le fils "Giovanni Battista " et non le père "Giovanni Maria" le sujet de ce topic...
Snoopy, ou STadler, ou Joachim....si vous pouviez rendre à "César ce qui est à César" Wink ...merci !
Revenir en haut Aller en bas
Stadler
Admin
avatar

Nombre de messages : 4199
Age : 47
Date d'inscription : 09/11/2006

MessageSujet: Re: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   Sam 20 Nov - 21:19

Jean a écrit:
je me rends compte que ces trois enregistrements concernent le fils "Giovanni Battista " et non le père "Giovanni Maria" le sujet de ce topic...
Snoopy, ou STadler, ou Joachim....si vous pouviez rendre à "César ce qui est à César" Wink ...merci !

Ave Caesar Wink
Revenir en haut Aller en bas
http://clarinette-classique.forumactif.fr/index.htm
Contenu sponsorisé




MessageSujet: Re: Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)   

Revenir en haut Aller en bas
 
Giovanni BONONCINI (1670 - 1747)
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 1 sur 1

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Toutes les musiques du monde :: Musique classique :: Les compositeurs-
Sauter vers: